martedì, luglio 03, 2007

cosmoboy

un bambino con un filo in bocca, al largo di un'isola, gli ho chiesto se ce la faceva da solo e m'ha detto si, insomma ce la faceva. poi c'è stato un processo che spiegavo il sogno che avevo trovato questo bambino e il padre mi accusava di averlo ucciso, in una bilioteca con tanti raggi di luce. non mi credeva.

2 commenti:

Sim ha detto...

Che strano, mi hai raccontato questa cosa in chat e rileggendola qui ho avuto la percezione di averla sognata anch'io.

alunno oftalmico ha detto...

è molto bello, quasi come lanciare la simmenthal