martedì, luglio 24, 2007

l'ex vivo



quando sembra che tutto sia già stato visto e sentito è perchè continuo a farlo

effettivamente il passato, in tutti i grandi casi: gonadi, motumenti, occhiatte, scivoloni è presenta sotto forma di sagoma di compenetrato a spicchio nelle menti. no?

se lo tengo troppo presente mi rinchiude. è il culto dell'ex vivo.

anche se elvis è morto, mortaccio lui, non ce ne libereremo facilmente. non ce ne libereremo mai.

elvis è un eccesso di ex informazione

1 commento:

Sim ha detto...

Elvis è la dimostrazione che questo mondo è fittizio, che tutto è di plastica e vacuo. Ogni cosa implode su se stessa ed Elvis è lì a ricordarci che la sacralità della morte non esiste più, e se se esistesse ancora sarebbe comunque una cazzata. Elvis ci dice che le patacche, il pattume e il didò si sono infiltrati nelle nostre menti e tra un po' si sostituiranno alla materia grigia. Non c'è nessuna, nessunissima differenza fra Elvis e Padre Pio Pio Pa.